La storia del nostro affisso è antica ed ha avuto inizio con mio padre: Massimo.

C.V. MASSIMO VARONE

Dopo aver accudito decine di cani randagi e avuto in casa una meticcia per 18 anni, nel 1988 mi colpì, visitando un centro cinofilo in Lombardia, un pastore tedesco di nome “Vasco dei Fermass”: un bellissimo maschio dal carattere timido, motivo per cui l’allevatore pensò di cederlo a me, poichè avrei saputo farne un buon cane di famiglia. Nello stesso anno partecipai come spettatore al Campionato Nazionale SAS, e ne rimasi folgorato: una moltitudine di allevatori con i loro bellissimi esemplari, i concorrenti tedeschi che arrivavano dalla Germania con i loro sfavillanti carrelli coibentati da cui scendevano meravigliosi e curatissimi esemplari. A quel punto scoppiò un interesse ed una passione che dura a tutt’oggi. Nel 1993 mi trasferii per motivi familiari a Roma. Nel 1997 costituii la sezione SAS “Castelli Romani”, che ottenne il riconoscimento ufficiale in data 30/08/1998, ne divenni il Presidente. Nel 1997, partecipai al corso per Presentatori di Ring svoltosi a Tarquinia con il dott. Aquilani ed il sig Tacca. Nel 1998 al corso per aspiranti allievi giudici SAS/ENCI, tenuto sempre dal dott. Massimo Aquilani. Nel frattempo con la meravigliosa ed indimenticabile Filly dei Patrizi ottenevo grandi successi: già nel 1998, a Vimercate, si classificava 9° in giovanissime femmine, in seguito otteneva il CAC e CACIB. Dopo numerosi 1° posti in raduni SAS Nazionali ed Internazionali ENCI, terminava la carriera nel 2000 con il giudice tedesco Mayer al Campionato Italiano SAS di Silea classificandosi 22° eccellente. I primi posti ed i piazzamenti di vertice sono stati ottenuti da Filly, non da me; il mio compito era quello di esaltarne le capacità e la sua naturale classe, nonché il suo meraviglioso carattere che ha contribuito a farmi amare il Pastore Tedesco. Purtroppo nel 2010 Filly si è spenta, tra le mie braccia, nel soggiorno della mia casa romana. Mi piace menzionare solo i risultati di Filly perchè è stata la prima vera cagna da competizione che ho avuto.

Ho partecipato nel 2000 alla giornata di studio indetta dall’organizzzione ICARO dal tema 'Attivita’ cinofile e societa’ civile'. Nel 2000 ho fondato l’Associazione Volontaria Mente Naturale per la tutela del randagismo, riconosciuta dalla Regione Lazio nella sezione Ambiente, Natura ed Animali. Dal 2002 la Federazione Cinologica Internazionale mi ha concesso l’affisso di allevamento denominato “della Rocca dei Savelli”. Con questo affisso ho ottenuto tante soddisfazioni, conosciuto amici a livello internzionale, alcuni dei quali sono al vertice dell’allevamento mondiale. I sacrifici sono stati inenarrabili, ma è sempre bastato fino ad ora lo sguardo di un cane per rendere il tutto giustificabile. Dal 2005 sono iscritto nel registro degli esperti Educatori Cinofili della Regione Lazio per i cani problematici.

Nel 2006 ho superato gli esami per giudice del Pastore Tedesco per il CSAA, (Centro Sportivo Attivita’ per l’Ambiente),e, sono Educatore Cinofilo dell’APNEC (Associazione Professionale Nazionale Educatori Cinofili ), vice presidente della Regione Lazio SAS. Dal 2008 sono socio individuale Allevatore dell’ENCI. Dopo aver partecipato ad un corso con la dott. Renata Fossati, dal 2007 al 2010 ho progettato e proposto in team con psicologi e personale infermieristico progetti di Pet Therapy, presso un centro per disabili nel Comune di Palombara Sabina, coordinando unita’ cinofile composte da volontari ed utilizzando sia Pastori Tedeschi, sia ospiti del canile /rifugio per cani abbandonati. Nel Gennaio del 2012 ho ideato ed organizzato il Seminario di Cultura ed Educazione Cinofila, al quale hanno partecipato numerosi educatori cinofili e semplici proprietari di cani. Il corso è stato tenuto da professionisti veterinari, biologi, educatori cinofili e dirigenti del servizio sanitario nazionale. Nel Maggio del 2012 ho partecipato al corso “DO AS I DO” tenuto dalla dott. Claudia Fugazza, ricercatrice dell’Universita’ di Budapest. Attualmente collaboro con veterinari professionisti per quanto attiene al recupero del comportamento per cani problematici, sono Presidente dell’AVMNO, animatore del Centro Cinofilo VARMAS in Palombara Sabina, gestore dell’allevamento sportivo di Pastori Tedeschi “della Rocca dei Savelli” e del canile/ rifugio ivi annesso.

Dal 2013 al 2016 sono stato Presidente Regionale della SAS Lazio, ove SAS sta per "Società Amatori Schaferhunde" ossia Pastore Tedesco.

Dal 2016 ho avuto il piacere di essere inserito nel Comitato Tecnico SAS con la Presidenza del Sig. Luciano Musolino.